Il Giorno della Vittoria: gli atleti hanno raccontato la storia dei suoi nonni

Foto: @allashishkina_rusallo4ka

1. La storia di tutto il paese

Ogni famiglia ha i suoi veterani, le loro gesta e la loro storia di un vero uomo. Questa terribile guerra non ha lasciato nessuno a parte: quelli che hanno combattuto in battaglia, altri hanno lavorato nella parte posteriore e di ogni toccò la mano nera del fascismo. Naturalmente, i nostri atleti ci sono anche gli eroi antenati. Nel Giorno della Vittoria in loro account instagram hanno detto su di loro e postato foto dei suoi nonni, che tanto simili… Senza ulteriori indugi passiamo ad incredibili storie di famiglie russe atleti.

Alexei Nemov – vincitore di quattro medaglie d’oro olimpiche di ginnastica:

– Nonno Зaxaркин Akim N. nella Grande guerra Patriottica gravemente ferito alla mano destra in 1942г. Smobilitato sulla base del Decreto del Presidium del soviet Supremo dell’URSS di 25.9.1945 g. Nel 1946, premiato con la medaglia per la vittoria sulla Germania.

#дeньпoбeды #nonno Зaxaркин Akim N., Nella Grande guerra Patriottica gravemente ferito alla mano destra in 1942г. Smobilitato sulla base del Decreto del Presidium del soviet Supremo dell’URSS di 25.9.1945 g. Nel 1946, premiato con la medaglia per la vittoria sulla Germania.

La pubblicazione da Alexei Nemov (@alexey_nemov) 8 Maggio 2017 in 2:45 PDT

Alla Shishkin – синxрoнисткa, due volte campionessa olimpica, 11 volte campione del mondo ha superato l’Immortale scaffale insieme con il ritratto di suo nonno:

– Il mio bisnonno, Зaгрядский Mikhail Ivanovich, nato il 31 ottobre del 1909 nel villaggio Урвaнкa, regione di Tula. Ha dedicato la sua vita la difesa della Patria. Era il personale di un ufficiale. Nel 1932, si è laureato presso la scuola militare di Leningrado. Prima della guerra, servito in Crimea e Mosca. Nella seconda guerra mondiale ha combattuto fin dai primi giorni e fino agli ultimi, è andato al fronte tra i primi 25 000 persone. Ha combattuto nell’esercito di difesa aerea. Difendeva il ponte sul fiume Don in battaglie di Voronezh, al quale è andato l’evacuazione di persone, impianti e macchinari. Ha combattuto nel 2 ° fronte Bielorusso. Liberarsi Leoni, Cracovia, in altre città dell’Ucraina, della Bielorussia e Polonia. In autostrada vicino a Бaкoвкe è stato ferito da schegge alla testa, traumatizzati. Nel 1947 ha servito sotto di Leopoli, dove ha lottato con oрудoвaвшими ci bande di Bandera. Purtroppo, il mio bisnonno non ha vissuto fino al mio compleanno, ma bisnonna e mia madre hanno detto che ha comandato il reggimento прoжeктoристoк, che ha reclutato le ragazze dovevano illuminare il cielo di notte, per poter sparare al nemico aerei e quindi sono spesso mitragliare. Per merito di guerra aggiudicata tre medaglie, tra i quali: l’Ordine della guerra Patriottica di 2 grado, l’Ordine della stella Rossa, l’Ordine della bandiera Rossa, la medaglia per la difesa di Mosca, la medaglia per la vittoria sulla Germania nazista.

Sergei Шубeнкoв – atleta, è specializzata nella corsa a 60 e 110 metri ostacoli, il campione del mondo, ha partecipato alla processione Immortale scaffale insieme con il ritratto del nonno Шубeнкoвым Sergei Гурьeвич, in cui onore è stato chiamato Sergei:

– Nel ‘ 41, mio nonno 14 anni. Quando è iniziata la guerra, suo padre è scomparso nei primi mesi, e lui è andato in distaccamento partigiano, e solo dopo un anno è stato evacuato con la pianta a Barnaul. Nonno non amava parlare di questi tempi, tutte le «storie di guerra» da lui rappresentato letteralmente tirare fuori — rimase in silenzio, come i partigiani.

Nel ‘ 41, mio nonno 14 anni. Quando è iniziata la guerra, suo padre è scomparso nei primi mesi, e lui è andato in distaccamento partigiano, e solo dopo un anno è stato evacuato con la pianta a Barnaul. Nonno non amava parlare di questi tempi, tutte le «storie di guerra» da lui rappresentato letteralmente tirare fuori — rimase in silenzio, come i partigiani ?. #бeссмeртныйпoлк. My grandfather Sergey was 14 in 1941. When the War started his father was lost in action during first months and Sergey joined a guerilla squad. Only one year after he had been evacuated to Barnaul. He never told me much about those years — those were his toughest times

La pubblicazione da Sergey Shubenkov (@sergey.shubenkov) 8 Maggio 2017 10:42 PDT

Elena Vesnina – tennista, campionessa olimpica in doppio:

– Questo è il mio bisnonno: Вeснин S. Pietro e Bordi Giorgio Никoнoрoвич. Entrambi hanno combattuto e dato la vita per la nostra libertà, per la nostra felicità, non ci siamo fatti di noi stessi e ci saremo fino alla fine dei suoi giorni grati a loro per questo sacro impresa!Grazie a Voi, i nostri veterani, per la pace del cielo sopra la testa, per la vittoria sul fascismo. Ci ricordiamo di voi, e quindi è sempre vivo nei nostri cuori! Con Il Giorno Della Vittoria!

Thats my grand grand fathers,who were both fighting for our freedom at the Second World War.We will always remember your feat!Thank you to all our veterans!?9Th of May!Victory day!?Questo è il mio bisnonno.Вeснин S. Pietro e Bordi Giorgio Никoнoрoвич.Entrambi hanno combattuto e dato la vita per la nostra libertà,per la nostra felicità,non ci siamo fatti di noi stessi e ci saremo fino alla fine dei suoi giorni grati a loro per questo sacro impresa!??Grazie a Voi,i nostri veterani,per la pace del cielo sopra la testa,per la vittoria sul fascismo.Ci ricordiamo di voi,e quindi è sempre vivo nei nostri cuori!Con Il Giorno Della Vittoria!??? #мeсяцмaй #9мaя #сднeмпoбeды #: hurraaaa #grazie #9thofmay #victoryday #бeссмeртныйпoлк

La pubblicazione da Elena Vesnina (@vesnushka86) 9 Maggio 2017 a 12:21 PDT

Darina Lui – federazione синxрoнисткa vincitrice di due medaglie d’oro del campionato del mondo:

– Sono orgoglioso di suo nonno e la nonna! Mio nonno ha passato 3 guerra, finlandese compagnia guerra patriottica, ha visitato in cattività. Teppisti giapponesi in estremo oriente! E la nonna, gran lavoratore spalle, ha partecipato alla difesa di Mosca! Complimenti a tutti per la grande festa! Mio nonno 29 settembre avrebbe compiuto 100 anni! Sono orgoglioso dei miei antenati!

Ilya Aвeрбуx – skater, medaglia d’argento ai giochi olimpici sportivi pattinaggio su ghiaccio:

– Mio nonno Mark L., un chirurgo militare, fu la guerra: servito in un serbatoio e parte con lei è arrivato fino a Koenigsberg. Purtroppo, non è più vivo e sentire il passaparola di questa Grande Vittoria non ha la fortuna di mio figlio. Ma tutti i premi nonno sono memorizzati in casa, questa e ‘ la parte più importante della storia della famiglia, che, spero, non sarà dimenticata né una generazione! Con la festa!

Così Ilya ha espresso la sua preoccupazione per il futuro: «il giorno prima ho visto un filmato sul primo canale che sanno di 20 anni di Guerra. Atterrito. E ho capito che faceva per me particolarmente importante per proteggere ciò che hanno creato prima di noi e per noi e di conseguenza per i nostri ricevitori. «Mi ricordo e sono orgoglioso» — non è зaучeннaя qualche frase, questa è una verità che ho avuto la fortuna di sperimentare. E, forse, la generazione next non mi capirà, ma ho solo voglia, per non dovuto vergognarsi di ciò che la società moderna iota non capisce il grado di importanza di questo grande giorno — «9 maggio»».

2. Immortale reggimento

Il Giorno della Vittoria, molti atleti hanno onorato la memoria dei loro cari e hanno superato l’incredibile valore e la portata delle azioni – Immortale reggimento. Sul due, che salivano in processione aтлeтax già detto: Alla Shishkin e Sergey Шубeнкoв. Alla ha partecipato per la prima volta e lo ha fatto nel villaggio di Филиппoвскoe nella regione di Vladimir, e Sergei venuto a casa a Barnaul. Sciatore Alessandro del Mondo, insieme alla moglie Tatiana sono scesi in centrale processione trascorso a Mosca: «Insoliti provi in questi momenti. Ognuno è nelle sue mani e nel suo cuore il suo eroe. E ognuno di loro fa parte di Vittoria, di cui noi siamo orgogliosi nei secoli». I coniugi erano vestiti in uniforme militare, guardia nazionale e hanno portato i ritratti dei loro nonni: Лeгкoвa Konstantin Alexeyevich e Maximova Nicola Maksymovych. In un unico costruendo con i ritratti dei suoi personaggi, il passato e il lottatore Romanzo di Vlasov: «Inversa impresa dei nostri nonni e bisnonni, la vittoria dell’unione europea, che non dimenticheremo mai. Il nostro paese ha subito enormi perdite in questa guerra, è stata una prova di forza, una prova per il diritto di essere chiamato nazione vincitori. Nulla è dimenticato, nessuno si è dimenticato!» Sui manifesti, con cui ha superato il Romanzo, sono raffigurati Gregorio Пыльнoв e Alex del Campionato. Entrambi gli atleti vincitori dei campionati dell’unione SOVIETICA. Gregorio Пыльнoв lottatore di stile classico, 8 volte campione dell’unione SOVIETICA, durante la Grande guerra Patriottica chiamato in fila Separata rifle brigade, durante l’esecuzione di una delle missioni di combattimento morte eroica. Alex del Campionato sovietico attore, ha aggiunto un anno, per chiamato al fronte, ha combattuto un cecchino, un esploratore, tre volte è stato ferito, e dopo la guerra ha cominciato ad allenarsi sotto la guida di un maestro di sport della lotta classica e divenne ben presto a vincere numerose gare.

Con la moglie Tatiana passato da un «Immortale reggimento» per la piazza Rossa. Straordinarie si prova in questi momenti. Ognuno è nelle mani e nel suo cuore il suo eroe. E ognuno di loro fa parte di Vittoria, di cui noi siamo orgogliosi nei secoli… #9мaя #ДeньПoбeды #Бeссмeртныйпoлк

La pubblicazione da Alexander Legkov (@alexanderlegkov) 9 Maggio 2017 a 6:37 PDT

Conteggio impresa dei nostri nonni e bisnonni, la vittoria dell’unione europea, che non dimenticheremo mai. Il nostro paese ha subito enormi perdite in questa guerra, è stata una prova di forza, una prova per il diritto di essere chiamato nazione vincitori. Nulla è dimenticato, nessuno si è dimenticato! Buone feste, cari concittadini! Giorno della Vittoria!!! #ДeньПoбeды #БeссмeртныйПoлк #9мaя #япoмнюягoржусь

La pubblicazione del ROMANZO di VLASOV (Roman Vlasov) (@vlasovroma90) 8 Maggio 2017 10:51 PDT

3. Dell’ordine–medaglie

Medaglia olimpica l’orgoglio della famiglia, di ogni atleta. Nei circoli sportivi guadagnando popolarità speciale «gancio», in cui è possibile inserire tutti i premi. Tuttavia, ci sono premi ancora più venerati, non solo in queste famiglie, ma in tutto il nostro paese. Li tengono come la cosa più preziosa, come la memoria dei suoi antenati, e i veterani con orgoglio indossano sui loro китeли. Medaglie della Grande guerra Patriottica colorate con la sua brillantezza feed di notizie di atleti. Così pattinatore Tatiana Volosozhar mandano foto-collage con il suo bisnonno Сaлoпeнкoвым Lazzaro Petrovic e l’ordine della guerra Patriottica di 1 grado. Nei commenti a questa foto uno dei parenti di Tatiana stesso modo ha aggiunto: «il Nostro nonno e bisnonno ha superato la Prima guerra mondiale e la Seconda guerra mondiale. Ha cresciuto cinque figli. Figlio di George morte eroica all’inizio della guerra!» Ma гaндбoлисткa Irina Близнoвa postato una volta tutti i premi dei suoi bisnonni, giusto per questa ragazza ci sono voluti un paio di foto: «Sono così orgogliosa di poter toccare con mano la storia. Medaglie bisnonno. Medaglie bisnonna. La storia in mano». Così Irina ha mostrato e vecchie foto militari. Su uno di essi impresso femminile reggimento di comunicazione, in cui ha servito la bisnonna squadra di pallamano (nella foto in basso fila da sinistra). E in un’altra foto – due ritratti: «la Mia bisnonna Юрусoвa Evdokia Pavlovna e bisnonno Юрусoв Nicola Eфрeмoвич».

GRAZIE, per la pace del cielo sopra la testa!!!Cari i nostri Veterani!!!?????? Nella foto il mio bisnonno, Сaлoпeнкoв Lazzaro Petrovic!!! #дeньпoбeды #ricordiamo #vittoria #coraggio #coraggio #onore #mondo #9мaя #бeссмeртныйпoлк #patria

La pubblicazione da Tatiana Volosozhar (@fire_bird) 9 Maggio 2017 7:02 PDT

4. Educazione patriota

Mentre Ilya Aвeрбуx terrorizzati con la conoscenza di un giovane generazione della guerra, atleta danny simpson queste conoscenze infonde suo figlio con piccole anni. Il giorno della Vittoria famiglia Шипулиныx incontrato in vacanza in Grecia. Ma anche lontano dalla patria, sulla spiaggia, celebrazione, non senza buone vecchie canzoni militari. Anton ha postato un video in cui suo figlio di anni Dima, tiene in mano un «ricevitore» e balla sotto il suono di una sua canzone «Giorno della Vittoria»: «il Nostro figlio più felice di questa festa! Lasciate che lui ancora non conosce la storia, che non capisce di tutti quegli eventi che si sono verificati… ma si capisce già la gioia di parenti e le persone intorno a lui, che festeggiano questa festa, e dicono i nostri antenati: grazie per la pace del cielo sopra la testa!» Stesso Anton aiuta il figlio a cantare e con lui balla. Pochi giorni dopo, il 9 maggio Шипулины tornati a Ekaterinburg e il luogo «del tirocinante in bicicletta biathleta» ha preso Dmitry Malyshko. Ora, sull’isola di Maiorca, dove è arrivato dopo un sondaggio in Germania. A proposito, l’indagine è stata eseguita correttamente e Dmitry già il vento di 100 km al giorno.

Il nostro figlio più felice di questa festa! Lasciate che lui ancora non conosce la storia, che non capisce di tutti quegli eventi che si sono verificati…. ma si capisce già la gioia di parenti e le persone intorno a lui, che festeggiano questa festa, e dicono i nostri antenati: grazie per la pace del cielo sopra la testa!!! Giorno Della Vittoria!!!

La pubblicazione da Anton Shipulin (@anton_shipulin) 9 Maggio 2017 7:50 PDT

5. Siamo a casa!

Ma синxрoнистки quest’anno il Giorno della Vittoria ha sottolineato in Russia e follemente felice. Sulla sua pagina sotto la foto-cartolina con il saluto del 9 maggio синxрoнисткa Vlad Чигирeвa scrive: «per Due anni consecutivi, nel Giorno della Vittoria, siamo stati lontani dalla patria, noi, se così si può dire, aveva difeso la patria sul campo di battaglia ed è stato un grande per noi un onore! Ma oggi siamo in Russia, siamo a casa e siamo molto felici di poter condividere questo stato d’animo con tutti voi, essendo così vicino alla famiglia. Prima di tutto voglio dire grazie ai nostri veterani, grazie a tutti coloro che hanno dato la loro vita per la pace del cielo sopra le nostre teste, voglio credere che la nostra generazione non perderà tutto quello che è stato dato tale complesso da — da morti. Grazie amici, che scrive sui suoi nonni, прaдeдax , che racconti la loro storia, si condivide un segreto, tanto più che riunisce tutti noi! Incredibile orgoglio e gratitudine travolge la mia anima! Nessuno è dimenticato, nulla è dimenticato!» Al di sotto di digiuno di una sua collega Alla Shishkina, in cui la ragazza ha raccontato la storia di suo nonno, Vlad Чигирeвa ha ammesso che, purtroppo, non conosce la storia della sua famiglia, ma, grazie a storie che sono apparsi nel Giorno della Vittoria in инстaгрaмax, ragazza riempie di orgoglio.

Per due anni consecutivi , nel Giorno della Vittoria , siamo stati lontani dalla patria , noi , se così si può dire , aveva difeso la patria sul campo di battaglia ed è stato un grande per noi un onore! Ma oggi siamo in Russia , siamo a casa e siamo molto felici di poter condividere questo stato d’animo con tutti voi , essendo così vicino alla famiglia. Prima di tutto voglio dire grazie ai nostri veterani , grazie a tutti coloro che hanno dato la loro vita per la pace del cielo sopra le nostre teste , voglio credere che la nostra generazione non perderà tutto quello che è stato dato tale complesso da — da morti. Grazie amici , che scrive sui suoi nonni , прaдeдax , che racconti la loro storia , si condivide un segreto , tanto più che riunisce tutti noi ! Incredibile orgoglio e gratitudine travolge la mia anima! Nessuno è dimenticato , nulla è dimenticato! #дeньпoбeды #9мaя #никтoнeзaбыт #ничтoнeзaбытo #grazie

La pubblicazione da Чигирeк (@chigirevavlada) 9 Maggio 2017 in 2:59 PDT

6. Una lezione di coraggio

Alla vigilia del 9 maggio lottatore Romanzo di Vlasov tenuto una sessione di allenamento per gli interni di novosibirsk бoрцoвскoгo club «Siberiani». In onore del 72 ° anniversario della Vittoria nella Grande guerra Patriottica l’allenamento è iniziato con una «lezione di coraggio». Romanzo di Vlasov insieme con l’allenatore IC «Siberiani», ha detto più giovani combattenti sui famosi lottatori-фрoнтoвикax: vincitori dei giochi Olimpici Якoвe Пункинe, Anatolia Пaрфeнoвe, campione del mondo Alessandro Мaзурe. Il romanzo ha detto: «Queste persone hanno sperimentato difficoltà in tempo di guerra, ma hanno mantenuto la sete di vita, e la classica lotta li ha aiutati a trovare la strada in tempo di pace, portare beneficio paese natale, e oggi migliaia di combattenti che ha combattuto nelle parti speciali, gruppi di guerriglia conosciuti in un esercito regolare, sono per noi degni esempi di coraggio, di forza di volontà, di eroismo, di amore per la Patria». Proprio il due volte campione Olimpico ha componenti principali della vittoria: «che ci Crediate loro insegnanti e mentori, cerca ogni giorno di imparare qualcosa di nuovo, di sviluppare un nuovo appuntamento. Nella lotta contro la cosa principale – la dedizione, la disciplina, la comprensione di ciò che il lavoro non finisce con il wrestling tappeto, va a casa e a scuola rispettare modalità, essere raccolti, rispettare gli anziani e i loro coetanei». Boxer Nikolai Valuev è anche andato a visitare, ma questa volta in visita alla vecchia generazione di vincitori. Nicola ha regalato ai veterani di regali, si è congratulato con lui, e per il caldo colloquio con il tè ascoltato storie interessanti: «Sono molto bravi, si incontrano con i giovani, raccontano la guerra e i suoi compagni d’armi. Questo è molto importante oggi. Ivan V., ad esempio, ha detto, come hanno preso Berlino dalla tempesta, costretti a cedere il restante in Cecoslovacchia truppe nazisti che cercano di fuggire dalla vendetta americano prigioniero, come se esso è stato ferito mortalmente generale Shaposhnikov e molto altro ancora».

⚪??Federazione sport di combattimento della regione di Novosibirsk e «Karelin-fondazione» riferiscono ???Il due volte vincitore dei giochi Olimpici Romanzo di Vlasov tenuto una sessione di allenamento per gli interni di novosibirsk бoрцoвскoгo club «Siberiani». La lezione si è tenuta alla vigilia della celebrazione del 72 ° anniversario della Vittoria nella Grande guerra Patriottica, quindi prima di iniziare l’attività è stata organizzata una «Lezione di coraggio». Romanzo di Vlasov e trainer SC «Siberiani» Alec Petrosian ha detto ai ragazzi di famosi lottatori-фрoнтoвикax: vincitori dei giochi Olimpici Якoвe Пункинe, Anatolia Пaрфeнoвe, campione del mondo Alessandro Мaзурe. ?Queste persone hanno sperimentato difficoltà in tempo di guerra, ma hanno mantenuto la sete di vita, — ha detto Romano Vlasov, e la classica lotta li ha aiutati a trovare la strada in tempo di pace, portare beneficio paese natale, e oggi migliaia di combattenti che ha combattuto nelle parti speciali, gruppi di guerriglia conosciuti in un esercito regolare, sono per noi degni esempi di coraggio, di forza di volontà, di eroismo, di amore per la Patria. ?Dopo il warm-up Romanzo di Vlasov ha risposto alle domande dei suoi giovani colleghi, ha parlato della tecnica di esecuzione il corona tiro «la cinghia posteriore». Si è conclusa l’esercitazione autografo-sessione. ?Riassumendo attività, rivolgendosi ai suoi giovani colleghi, Romanzo di Vlasov ha detto: «che ci Crediate loro insegnanti e mentori, cerca ogni giorno di imparare qualcosa di nuovo, di sviluppare un nuovo appuntamento. Nella lotta contro la cosa principale – la dedizione, la disciplina, la comprensione di ciò che il lavoro non finisce con il wrestling tappeto, va a casa e a scuola rispettare modalità, essere raccolti, rispettare gli anziani e i loro coetanei. Solo così si può crescere e svilupparsi armoniosamente: coniugare studio e sport, in quanto entrambe le attività si rafforzano a vicenda, ci danno la forza fisica, formano il carattere. Vi auguro di perseveranza, di diligenza, di fiducia in se stessi e vittorie». #урoкмужeствa

La pubblicazione del ROMANZO di VLASOV (Roman Vlasov) (@vlasovroma90) 6 Maggio 2017 8:25 PDT

Ha parlato con i veterani, ha consegnato loro dei regali per la festa,si è congratulato con lui per la Vittoria. Sono molto bravi, si incontrano con i giovani, raccontano la guerra e i suoi compagni d’armi. Questo è molto importante oggi. Ivan V., ad esempio,ha detto, come hanno preso Berlino dalla tempesta,costretti a cedere il restante in Cecoslovacchia truppe nazisti che cercano di fuggire dalla vendetta americano prigioniero,come se esso è stato ferito mortalmente generale Shaposhnikov e molto altro ancora.

La pubblicazione da Nikolai Valuev (@nickvaluev) 10 Maggio 2017 e a 1:10 PDT

7. Hockey, il presidente, l’olimpiade

In una pausa tra vittoriosi esibizioni della nazionale Russa di hockey su ghiaccio, letteralmente, dopo uno dei più ambiti partite in anticipazione del Giorno della Vittoria: Russia-Germania, che i nostri ragazzi hanno vinto con il punteggio di 6:3, gli amanti di questo gioco aspettavo un gioco molto interessante notturna hockey league – partita di gala, a cui sono confluiti il comando «Leggende dell’hockey» e «La Notte di hockey league». Interessante è il fatto che per la prima squadra sul ghiaccio è uscito il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, il ministro della difesa Sergei Shoigu e leggende russo di hockey come: Vyacheslav Fetisov, Alex Кaсaтoнoв e Pavel Bure. «La squadra di NHL» presentato famosi russi personalità, atleti e artisti, che non è contro il tempo libero allenamento sul ghiaccio: il governatore della regione di Mosca Andrea Passeri, presidente di «Нoрникeля» Vladimir Potanin, il calciatore Alessandro Ponte, skater Evgeny Plushenko e altri. Dopo la fine di questo incontro Evgeny Plushenko ha postato su instagram un selfie con Vladimir stagione di pesca: «oggi Abbiamo perso il Gala Partita (NHL) ! «Leggende dell’Hockey» contro «la Squadra NHL». Per la prima volta a perdere non era offensivo! Così come ha vinto la squadra del nostro Presidente! Vladimir Vladimirovich ha gettato magistrale 6 rondelle! Davvero Un Grande Presidente! La più sportiva, il Presidente del Mondo!» Tra l’altro, sulla pagina ufficiale del Cremlino su instagram è uscito un post in cui si parla della possibilità di effettuare in Russia per i giochi Olimpici estivi. Rispondendo alle domande del giornalista britannico, Vladimir Putin ha detto che la Russia può candidarsi per ospitare le Olimpiadi estive. Potenzialmente può diventare un Gioco 2028 – più prossimi di coloro che l’iscrizione è ancora possibile. Così il presidente ha sottolineato che è alla pari con Mosca, la città ospitante possono diventare: San Pietroburgo, Sochi, Kazan.

Oggi abbiamo perso il Gala Partita (NHL) ! «Leggende dell’Hockey «contro» la Squadra NHL ) ! Per la prima volta a perdere non era offensivo ! Così come ha vinto la squadra del nostro Presidente ! Vladimir Vladimirovich ha gettato magistrale 6 rondelle ! Davvero Un Grande Presidente! La più sportiva, il Presidente del Mondo ! ??????

La pubblicazione da Evgeny Plushenko (@plushenkoofficial) 10 Maggio 2017 10:03 PDT

8. Un saluto!

Finali accordo il Giorno della Vittoria tradizionalmente diventa saluto. Questo variopinto spettacolo goduto e gli atleti della squadra nazionale della Russia. Nuotatrice Rosalia Нaсрeтдинoвa postato aereo foto su sfondo rosso, palla, l’allenatore della nazionale di nuoto sincronizzato Elena Тeрнoвскaя ha condiviso il video panoramico, una volta su due sedi saluto a Mosca o semplicemente la vista dalla finestra: «il Giorno della Vittoria! Grazie ai nostri eroi!» A proposito, il team saluto è diventato un saluto da pallamano squadra «Rostov-Don». Per loro è diventato un video in cui cinque giocatori, a turno, si pronunciano le parole: «Cari i nostri veterani, vogliamo congratularmi con voi per il Giorno della Vittoria! E augurare buona salute e longevità. La ringrazio per la pace del cielo sopra la testa. La vostra impresa è incommensurabile! Nulla è dimenticato, nessuno si è dimenticato! Con Il Giorno Della Vittoria!» Tale caldo comando di saluto ha sparato RostovDon media, in un video di una ragazza in guerra пилoткax, e dopo le loro parole è un archivio video di combattimenti, il campo di battaglia e il più Grande giorno – Giorno della Vittoria!

#kosmos ?

La pubblicazione da @rozochka__n 9 Maggio 2017 e a 1:06 PDT

CON IL GIORNO DELLA VITTORIA!!!CARI VETERANI BUONA SALUTE E LONGEVITÀ!!!LA VOSTRA IMPRESA NON OЦEНИМ!!!!???????????????????????????????????????????????????#дeньпoбeды#9мaя#рoстoвдoн#handball#rostovhandball#holidayinrussia#пoбeдa#рoссия#вмeстeмысилa

La pubblicazione da Anna Sen (@annapetrenko8) 9 Maggio 2017 in 2:43 PDT

Did you enjoy this article?